Games.it » Sony » Playstation » Ps Vita » Recensioni » PlayStation Vita Pets - Recensione

PlayStation Vita Pets - Recensione

Abbiamo provato PlayStation Vita Pets, divertente clone di Nintendogs per la console portatile Sony.

5 giugno 2014 - di Davide Leoni
  • Piattaforma: PlayStation Vita
  • Genere: Simulatore di cucciolo
  • Sviluppatore: Spiral House
  • Distributore: Sony Computer Entertainment
  • Numero giocatori: Single Player
  • Età consigliata: 3+
  • Prezzo:
  • Data di uscita: 03/06/2014

Voto della redazione

5.0

Voto dei lettori

Fin dal primo annuncio, i giocatori hanno storto la bocca di fronte a questo PlayStation Vita Pets: ma come, con una console in crisi, Sony pubblica giochini del genere anzichè grandi produzioni Tripla A? Adesso che il gioco è uscito possiamo confermare di trovarci di fronte ad un prodotto piuttosto semplicistico, ideale solamente per i giovanissimi.

1_84
Vita da cani
PlayStation Vita Pets non è un vero e proprio clone di Nintendogs: il gioco infatti presenta una mini avventura che ci metterà nei panni di un delizioso cagnetto (anzi, di una vasta gamma di cagnetti). Dovremo prenderci cura del cucciolo, lavarlo, pettinarlo, curarlo e vestirlo. Niente di particolarmente nuovo insomma, oltretutto il gioco sfrutta i comandi tattili e il microfono in maniera simile al titolo Nintendo, uscito, ricordiamolo, quasi dieci anni fa.

Il gioco è intuitivo e immediato, il target non a caso è quello dei giovanissimi: gli enigmi sono semplici e il gameplay veloce da padroneggiare, ma anche particolarmente povero di idee. L'avventura infatti si potrà terminare in pochissime ore e i minigiochi aggiuntivi (come il frisbee) non aggiungono nulla all'esperienza generale.

3_9

La parte più divertente infatti è senza dubbio quella manageriale. Presto finiremo per affezionarci al nostro cagnolino, peccato che anche in questo caso tutto finisca per diventare monotono e ripetitivo nel giro di poche ore. Fare il bagnetto al nostro fedele Husky può essere divertente per qualche minuto, passati i primi attimi di comprensibile euforia, PlayStation Vita Pets mostra tutti i suoi limiti.

Come avrete intuito, Pets è un gioco indicato per i bambini, anche in questo caso però è difficile giustificare in pieno le scelte del team di sviluppo. Alcune zone della mappa richiedono infatti di avere un cucciolo ben addestrato, per accedere ad alcune aree dovremo necessariamente sviluppare tutte le abilità del cane, come in un gioco di ruolo... Interessante, ma un bambino si troverà a suo agio con questo meccanismo? Difficile dirlo, ma forse si poteva pensare a qualcosa di più accessibile.

A livello tecnico, segnaliamo una realizzazione appena discreta. I cuccioli sono simpatici e con espressioni estremamente buffe, le ambientazioni di contro risultano fin troppo povere e spoglie per attirare l'occhio dei giovanissimi, realizzati con colori fin troppo scuri. Ottimo il sonoro, i cagnolini parlano in un discreto italiano, anche se certe frasi potevano forse essere evitate ("strapazzami di coccole", "che bello lavarsi", "oh si, ti voglio bene").

Ben sfruttato il sistema di controllo, PlayStation Vita Pets utilizza sia il touch screen che il trackpad posteriore, senza dimenticare il microfono, indispensabile per impartire comandi vocali alla piccola palla pelosa.
Giudizio finale
PlayStation Vita Pets è un prodotto riuscito solo a metà, che purtroppo non riesce a rendersi interessante neanche al suo target di riferimento, ovvero quello dei bambini e dei giovanissimi. Graficamente mediocre, con un gameplay noioso, piatto e ripetitivo, difficile trovare un motivo valido per consigliare questo titolo.