Il sito non è più aggiornato dal 1 Gennaio 2018
Games.it » Sony » Ps4 » Recensioni » South Park: Scontri Di-retti - Recensione

South Park: Scontri Di-retti - Recensione

Hanno ucciso Kenny!

16 ottobre 2017 - di Redazione Games
  • Piattaforma: PS4, PC, Xbox One
  • Genere: RPG
  • Sviluppatore: Ubisoft San Francisco
  • Distributore: Ubisoft
  • Numero giocatori: 1
  • Età consigliata: 18+
  • Prezzo: 69,99 euro
  • Data di uscita: 17 ottobre 2017

Voto della redazione

8,8

Voto dei lettori

Articolo a cura di Pietro Gualano 

Ci sono molte serie animate che puntano su un umorismo dissacrante, pesante e politicamente scorretto, ma nessuna è come South Park. Il cartone creato da Trey Parker e Matt Stone, infatti, ha qualcosa di unico ed è ormai un punto fermo per gli amanti del humor nero da poco più di vent'anni. 

Il primo gioco dedicato alla serie arrivato sulle moderne console, Il Bastone della Verità, è stato un vero successo e ha convinto proprio tutti grazie a tonnellate di fan service e battute decisamente sopra le righe. Il titolo offriva una storia assurda, un sistema di combattimento ben studiato e, naturalmente, permetteva agli appassionati di controllare i folli bambini di South Park nelle loro avventure. Abbiamo apprezzato veramente tanto quel gioco e per questo motivo siamo stati molto felici di sentire che Ubisoft aveva intenzione di produrre un sequel diretto: South Park: Scontri Di-retti. Ci sono però alcune domande che sorgono spontanee: questo nuovo capitolo è all'altezza del predecessore? Che impatto ha avuto la censura questa volta? 

Mettetevi la maschera e venite con noi novellini, è il momento di salvare la città!


Eroi nella notte

La storia raccontata in South Park: Scontri Di-retti è difficile da definire. Lo stile è charamente quello de Il Bastone della Verità, con una serie di eventi assurdi e situazioni che degenrano molto rapidamente portando i protagonisti a vivere eventi improbabili. Possiamo definire la trama di questo gioco come irriverete, razzista, politicamente scorretta, volgare praticamente sotto ogni aspetto e decisamente imprevedibile. La storia, insomma, ricorda molto quelle raccontate nella serie animata e non è un caso che i creatori del cartone, Trey Parker e Matt Stone appunto, abbiano collaborato con Ubisoft al progetto. 

Non vogliamo dire molto per evitare fastidiosi spoiler, quindi ci limiteremo a delinare a grandi linee la trama giusto per darvi un'idea: il giocatore veste nuovamente i panni del novellino e, insieme a un improbabile gruppo di eroi (Procione e compagni), si trova a combattere i criminali della città. Il giocatore è parte di una vera e propria squadra di supereroi che vigila in maniera non troppo silenziosa, un team degno degli Avengers pronto a fare tutto ciò che serve per ottenere popolarità e sconfiggere i malvagi. Questa premessa narrativa, decisamente semplice in realtà, funziona alla grande e alla fine non è altro che un pretesto per raccontare storie assurde e assolutamente volgari. Cartman e i suoi amici ne passano veramente di tutti i colori e il novellino ha la possibilità di assistere in prima fila a una serie di oscenità che non intendiamo assolutamente anticiparvi. 

South Park: Scontri Di-retti, quindi, riprende sostanzialmente le linee guida del cartone per quanto riguarda la narrativa: siamo di fronte a una storia volgare che al tempo stesso esaspera alcuni stereotipi sessuali, razziali, religiosi e così via. La formula è molto divertente ma è evidentemente adatta solo a un pubblico adulto e consapevole, ci rendiamo conto che non possa piacere a tuttti e che alcuni potrebbero sentirsi addirittura offesi. Per darvi un'idea vogliamo fare un esempio che riteniamo abbastanza lampante: all'inizio del gioco per scegliere la difficoltà l'utente non deve far altro che selezionare il colore della pelle del proprio personaggio (più l'alter ego è nero più sarà difficile l'avventura).

Nel complesso possiamo promuovere al 100% la storia raccontata in South Park: Scontri Di-retti. La trama è assolutamente piacevole da seguire e anche in questo caso gli sviluppatori hanno inserito un sacco di fan service... Ci sono moltissimi riferimenti a luoghi e personaggi della serie animata e fa un certo effetto viaggiare e esplorare ambienti visti così tante volte in televisione. Detto questo vi invitiamo a non prendere troppo seriamente alcune battute del gioco perché non avrebbe senso: lo scopo del titolo è divertire andando un po' sopra le righe, non portare a grandi riflessioni sul mondo e sulla società. Se siete facilmente impressionabili o se odiate la serie animata lasciate South Park: Scontri Di-retti sullo scaffale del negozio e non guardatelo mai più. 

Vedi le foto: South Park : Scontri Diretti

Il crimine non dorme mai

Passiamo ora al gameplay, uno degli elementi più riusciti de Il Bastone della verità. In South Park: Scontri Di-retti gli sviluppatori hanno chiaramente cercato di riprendere le basi del predecessore provando al tempo stesso a migliorare la formula complessiva. I combattimenti, sempre molto divertenti, si svolgono in un'arena rettangolare divisa in quadranti e le due squadre si affrontano in un sistema tipico dei giochi a turni. Abbiamo abilità speciali con i relativi cooldown, danni base e critici, armi speciali, super, movimenti limitati, effetti di status... Per quanto riguarda gli scontri, quindi, possiamo definire senza timori South Park: Scontri Di-retti un GDR a turni e fortunatamente il sistema funziona. In questo modo infatti il giocatore ha la possibilità di conoscere a fondo i propri personaggi, prendendosi il suo tempo per capire le varie abilità e per menare di santa ragione i nemici. Le skill, ovviamente, sono spesso e volentieri volgari e irriverenti e portano il giocatore a compiere azioni immorali.

I combattimenti solitamente non sono su vasta scala dal momento che l'arena in cui si svolge il tutto non è di dimensioni enormi. In ogni caso vi assicuriamo che in quattro contro quattro ci sono già moltissime variabili da tenere in conto, tra tempi di ricarica, danni base e movimenti dei singoli personaggi, quindi non preoccupatevi troppo della profondità del sistema. Per quanto riguarda il livello di sfida c'è da fare un discorso a parte: gli sviluppatori hanno fatto un ottimo lavoro proponendo diversi gradi di difficoltà e, fortunatamente, possiamo tranquillamente affermare che questo gioco è adatto sia ai novellini interessati solo alla trama che ai giocatori di vecchia data alla ricerca di una sfida impegnativa.

La mappa di gioco è piuttosto vasta e, come abbiamo accennato poco sopra, riprende di fatto gli edifici e le location viste nella serie animata. Esplorandola il nostro novellino ha la possibilità di affrontare diverse missioni secondarie (tutte divertenti) e di fare la conoscenza diretta di alcune importanti figure del mondo di South Park. Le dimensioni del mondo di gioco, complessivamente parlando, ci hanno soddisfatti ma avremmo gradito uno sforzo maggiore in questo senso... Ci sono alcune aree che sono un po' ristrette e sarebbe stato bello avere una maggiore libertà di esplorazione. 

C'è un'altra componente fondamentale del gioco che gli utenti impareranno ad apprezzare dopo le prime ore: lo smartphone. Grazie al nostro telefono in-game, infatti, possiamo gestire il nostro party, viaggiare per la città, cambiare il costume, gestire skill, boost e poteri vari, postare sui social per acquisire popolarità e molto altro. Quest'aggiunta, apparentemente marginale, funziona bene ed è decisamente più coinvolgente di un semplice menu delle impostazioni. 

Vedi le foto: South Park : Scontri Diretti

Lo stile perfetto

Lo stile grafico di South Park: Scontri Di-retti è a parer nostro perfetto dal momento che riprende al cento per cento quello della serie animata. I personaggi sono identici agli originali così come le ambientazioni, le animazioni a volte non sono pulitissime come da tradizione e i colori accesi rendono tutto più vivo e credibile. Purtroppo è presente qualche bug grafico ma parliamo di cose veramente marginali, South Park: Scontri Di-retti funziona bene e non si blocca praticamente mai. La fluidità generale è buona, i caricamenti sono migliorabili mentre una menzione speciale va al doppiaggio: nel gioco, infatti, possiamo goderci le voci originali in italiano dall'inizio alla fine. Il gioco è al 100% nella nostra lingua e abbiamo apprezzato moltissimo questa scelta di Ubisoft, naturalmente è anche possibile impostare la lingua originale ma non ne abbiamo sentito la necessità. 

Anche le fasi di combattimento sono solide tecnicamente anche se non mancano alcuni piccoli bug. Nessuno di questi è in grado di compromettere l'esperienza complessiva, sia chiaro, ma riteniamo comunque che possa essere tutto sistemato con una patch correttiva. 

Vedi le foto: South Park : Scontri Diretti

Conclusione

South Park: Scontri Di-retti  è un degno erede de Il Bastone della verità, un gioco di qualità in grado di divertire per molte ore grazie al suo umorismo decisamente unico. La censura grazie al cielo non è presente, quindi gli appassionati possono goderselo in tutta tranquillità. La storia è convincente, il gameplay è solido e tecnicamente parlando non ci sono grossi problemi in grado di compromettere l'esperienza.

L'acquisto è consigliato? Dipende, se siete dagli appassionati della serie o se amate semplicemente un certo tipo di umorismo non potete lasciarvelo scappare, in caso contrario dovreste evitare di prenderlo...