Finalmente Amazon Luna diventa utile: potrete giocare la vostra libreria

Su Amazon Luna potrete giocare ai giochi che possedete anche altrove. La piattaforma potrebbe decollare davvero adesso

È molto probabile che Amazon Luna non abbia fatto la fine di Stadia solo perché appartiene ad Amazon, che ha molta più libertà di manovra a livello economico.

amazon luna può tornare utile con questi giochi
Amazon Luna si allea con un altro servizio: guerra aperta a Steam e GFN (foto Amazon) – games.it

Ma adesso forse ci sarà finalmente un modo per dare senso all’abbonamento. Una partnership con uno dei rivali più agguerriti di Steam per creare una libreria estesa e da poter utilizzare su tutti i dispositivi compatibili con il servizio Luna.

Il cambiamento rispetto al passato è che con questa partnership gli acquisti dei giochi possono avvenire attraverso la piattaforma esterna e poi essere portati dentro Luna con però la sicurezza di averli comunque acquistati e di possederli. Il possesso dei prodotti digitali è questione spinosa e che va ancora chiarita. La chiusura di Google Stadia e le decisioni prese per esempio di recente da Sony per alcuni elementi del catalogo PlayStation ci dicono che è così.

Amazon Luna, hub di videogiochi in fieri

Il problema dei servizi che consentono di giocare in streaming è che il più delle volte i videogiochi non sono posseduti. Neanche quando li comprate. Come accennato, basta pensare a quello che è successo con Stadia quando Google ha deciso di chiudere i battenti. La società aveva dovuto rimborsare tutti quelli che avevano fatto acquisti perché i giochi ovviamente non avrebbero più funzionato da nessun’altra parte.

amazon luna e la partnership dei sogni
Amazon Luna? Forse è ora di provarlo (foto Amazon) – games.it

Il sistema della partnership di Amazon Luna con GOG, la piattaforma gestita da CD ProjeKt Red, è invece diversa al punto giusto. Si tratta di una teoria dei vasi comunicanti in azione: i giochi acquistati su GOG possono essere inseriti nel proprio catalogo Amazon Luna e lanciati dal dispositivo che più si preferisce. Il sistema verrà avviato nel futuro ma la tempistica non è stata ancora chiarita. Per ora abbiamo solo una dichiarazione di intenti che ha tutta l’aria di voler dare fastidio non solo a Steam ma anche agli altri servizi simili a Luna come per esempio GeForce Now.

Sul post pubblicato sul blog ufficiale di Amazon Luna, ospitato da Medium, c’è anche spazio per una nota dedicata agli sviluppatori. In un paragrafo si legge infatti che con questa mossa “Amazon renderà ancora più facile per gli sviluppatori portare i loro giochi nel servizio cloud di Luna attraverso la nuova integrazione con GOG“.

Tra i molti dispositivi su cui sarà possibile giocare ci sono infatti device mobili, PC ma soprattutto le smart TV. Proprio tutti quei device su cui per adesso è possibile giocare in streaming attraverso l’app Xbox Game Pass. Device, quelli non tradizionali per il gaming, su cui molto probabilmente si giocherà il futuro dell’Industria. Tra gli aspetti tecnici c’è da ricordare che per poter giocare con i titoli che possedete nel vostro account GOG attraverso Luna dovete avere un abbonamento Amazon Prime o Luna+.

Impostazioni privacy