Overwatch 2 prova il tutto per tutto: basterà per resuscitare il gioco?

Blizzard sta provando a tenere in piedi il circo di Overwatch 2 con una mossa che forse doveva arrivare tempo fa.

Sui social c’è ancora chi si domanda perché il modello che funzionava benissimo di Overwatch sia stato preso, passato nel frullatore e dato da bere ai giocatori con Overwatch 2.

overwatch cambia e forse torneremo a aprlarne
Overwatch 2 torna indietro, piacerà ai fan? (foto Blizzard) – games.it

Il titolo Blizzard ha infatti smesso di avere quel fascino che aveva prima. E ha smesso in maniera inequivocabile (forse). Basta andare a guardare cosa ne pensano i giocatori su Steam che sono riusciti a mantenerlo a una stellina su cinque fisso, con una valutazione generale che è Estremamente negativa.

In un tentativo che i più maligni già definiscono disperato, Blizzard ha però deciso di tentare di riportare in vita il gioco con una mossa che può essere vista in molti modi diversi. Nei fatti si tratta di un ritorno a quello che era Overwatch e una marcia indietro che non passerà inosservata.

Overwatch 2 torna indietro

Il passaggio più evidente quando Blizzard ha deciso di rilanciare Overwatch piazzandoci un due accanto al nome è stato il fatto che gli eroi a disposizione erano tutti o quasi blindati dietro un Battle pass o trofeo dopo una quantità scandalosa di ore di gioco. Uno dei motivi, probabilmente, per cui il gioco ha iniziato a perdere giocatori e trazione.

blizzard annuncia un grande cambiamento per overwatch 2
Blizzard ha capito l’errore dentro Overwatch 2? (foto Blizzard) – games.it

Mettere tutto ciò che c’era di buono nel gioco dietro un paywall deve essere sembrata all’inizio una grande idea, e del resto arrivava in un periodo in cui sembrava che i giocatori fossero più che disposti a questo genere di trattamenti. Poi sappiamo come è finita. E adesso, presa coscienza che se non voleva chiudere qualcosa doveva cambiare, Il carrozzone di Overwatch 2 ha fatto inversione a U e, esattamente come succedeva con il primo gioco, gli eroi saranno tutti disponibili.

Cosa rimarrà allora nel Battle Pass? Nel posto sul blog ufficiale non è dato sapere ma sono evidenti i cambiamenti per cercare di tornare a piacere a quegli utenti che hanno più volte a gran voce espresso grossi dubbi riguardo il paywall. Per esempio a partire dalla stagione 10, che sarà per questo importantissima perché sarà il momento in cui gli eroi smetteranno di essere a pagamento, ci sarà un nuovo Mythic Shop, sarà possibile guadagnare i Coin i modi diversi e ci sarà anche la modalità Clash con una mappa tutta nuova che sarà un assaggio di un aggiornamento che arriverà poi più avanti nel corso dell’anno. La notizia della dismissione del paywall sta ovviamente tenendo banco sui social e il commento più ricorrente è quello che si tratta di un cambiamento che si aspettava da tempo.

Più variegata è invece la posizione riguardo quanto in realtà il gioco possa o meno essere in crisi. I numeri diffusi da Blizzard parlano infatti di qualcosa di molto vicino ai 100 milioni di giocatori. Come vengono però calcolati questi 100 milioni di giocatori non viene specificato. E, sempre facendo riferimento per esempio a Steam, siamo adesso a circa 37.000 giocatori concomitanti con un trend in discesa che dal momento del rilascio non si è più rialzato. Un leggero movimento ascendente si è avuto circa un mese fa quando è stata rilasciata la nuova stagione che durerà fino ad aprile, momento in cui verrà dato il via alla stagione 10 con i grandi cambiamenti di cui abbiamo parlato. E torneremo a guardare il grafico.

Impostazioni privacy