Sul successore di The Witcher 3 si sono sbagliati tutti | Potrebbe essere meglio di un horror giapponese

Dopo The Witcher 3 CDPR sta lavorando a qualcosa. Questo qualcosa però non ha niente a che fare nè con il Giappone nè con gli horror.

CD Project Red, lo studio di sviluppo che ci ha dato la saga di The Witcher (che al momento è ferma al capitolo 3) e che poi ha sconvolto il mondo (prima in negativo poi in positivo) con Cyberpunk 2077 sta lavorando a un nuovo gioco.

cosa ci darà CDPR dopo the witcher e cyberpunk?
The Witcher, Cyberpunk e adesso? Il prossimo progetto CDPR (foto CDPR) – games.it

Per un team di sviluppo non è certo questa la notizia più importante. Anche se nel panorama globale dei licenziamenti di massa sapere che almeno da qualche parte qualcuno sta continuando a conservare il proprio posto di lavoro è già una consolazione. Qual è però il prossimo titolo su cui il team polacco sta investendo le proprie risorse ed energie?

Sappiamo che c’è qualcosa che bolle in pentola di nuovo e di diverso proprio rispetto a The Witcher e a Cyberpunk. Di questo sappiamo anche che il nome in codice è Hadar. Andando a controllare su Wikipedia scopriamo che è un sistema stellare. Il prossimo progetto sarà quindi qualcosa di spaziale? Da X arriva qualche indizio.

Dopo The Witcher 3 e Cyberpunk c’è qualcosa: ecco cosa non è

Sul social che appartiene ad Elon Musk qualche giorno fa un utente ha voluto stuzzicare Michał Nowakowski, co-CEO di CDPR. Scrivendo online, questo utente butta lì alcune idee sparse: “horror cosmico? Giappone feudale? Thriller a base di crimini ambientato nell’epoca moderna?” Il ragionamento, prosegui l’utente, è che abbiamo visto il passato con The Witcher e il futuro con Cyberpunk e sarebbe quindi logico supporre che CDPR si concentrasse ora su qualcosa di presente.

cosa è il progetto hadar di cd projekt red
Hadar, nome in codice stellare. Ma cosa sarà davvero? (foto CDPR) – games.it

Qualcosa ambientato nel presente che per una volta potrebbe non essere ispirato all’apera di qualcun altro, come invece già accaduto proprio per The Witcher e Cyberpunk. Nowakowski ha voluto rispondere scrivendo sullo stesso social “posso solo dirti che decisamente non è un horror cosmico ambientato nel Giappone feudale. Arriverà il momento in cui vi diremo tutto. Non vi preoccupate“. Interessante vedere come, anche se non si sa ancora nulla, a parte che si tratterà di una nuova IP, c’è chi tra i commenti immagina un gioco comunque legato o a The Witcher o a Cyberpunk.

Il team di sviluppo polacco ci ha stupito tre volte di seguito quando, all’inizio degli anni 2000, ci regalò la versione giocabile di un’epopea fantasy presso che sconosciuta trasformando un esperimento di fantastica ingegneria genetica in un eroe tridimensionale. Poi siamo rimasti un po’ sconvolti dalla fantascienza. Peccando forse di presunzione, il team è uscito con un gioco che non sarebbe dovuto uscire. Nel tempo però CD Projekt Red si è comunque redenta grazie al lavoro umile che è stato portato avanti. A prescindere da quello che sarà il progetto Hadar, possiamo stare abbastanza sicuri del fatto che il team ha imparato la lezione e che non andremo incontro ad un altro scandalo.

Impostazioni privacy