Xbox Game Pass con 200 milioni di abbonati? In futuro è certo | Ne parla l’insider

Il futuro di Xbox Game Pass è un futuro da 200 milioni di abbonati? Un insider ha fatto i conti ma qualcosa non torna ancora.

Da quando è stato inaugurato il servizio in abbonamento delle console Microsoft i numeri relativi a quante persone lo possiedono sono sempre stati piuttosto discordanti e sempre quegli stessi numeri sono anche oggetto spesso di critiche quando si tratta di calcolarli come possessori o come giocatori di un titolo piuttosto che di un altro.

quanti abbonati al game pass?
Quali sono i numeri di oggi e di domani di Xbox Game Pass? (foto Xbox) – games.it

Il panorama dei videogiochi sta però cambiando ed è il caso di cominciare a rivedere anche l’idea stessa di gioco di successo. Con il moltiplicarsi dei servizi in abbonamento che portano il gioco nel cloud e quindi lo sganciano da un supporto fisico acquistabile e numerabile è chiaro che il successo va misurato in altro modo.

Ma questi numeri come devono essere conteggiati? Un Insider è convinto che ci sia qualcosa che non torna tra gli abbonati del Pass. Ma soprattutto questo stesso Insider è sicuro che tra qui a 10 anni ci saranno oltre 200 milioni di abbonati.

200 milioni di utenti Xbox Game Pass, sì ma facciamo bene i compiti prima

Sul social che una volta chiamavamo Twitter si è aperta una discussione che ha a che fare con numeri. Numeri enormi. Perché anche il più piccolo di quelli presi in considerazione è comunque seguito da una quantità abbondante di zeri. Sono i numeri degli abbonati al Game Pass. Secondo un video pubblicato a di recente da Michael Pachter, i calcoli fatti sugli attuali membri del Game Pass sono sbagliati.

game pass potrebbe superare netflix?
Netflix è a 260 milioni, Xbox può toccare i 200 milioni? (foto Xbox) – games.it

Non è possibile, questo è il ragionamento dell’analista, che ci siano adesso solo 34 milioni di abbonati. Primo che il Live Gold diventasse il Game Pass Core c’erano, solo per il servizio Live, 50 milioni di abbonati cinque anni fa circa e nello stesso periodo gli abbonati Game Pass erano 25 milioni. Il ragionamento matematico stringente di Michael Pachter vorrebbe che, facendo un calcolo, gli abbonati diventassero 75 milioni almeno. Eppure non è così. Ma, ed è qui che è nata la discussione, sotto il messaggio che sul social che una volta era dell’uccellino azzurro ha rilanciato il video di Pachter c’è chi fa notare che sono stati gli stessi documenti Microsoft a parlare di 34 milioni di abbonati.

I numeri sono quelli contenuti nei famosi documenti sfuggiti di mano durante il lungo percorso che ha visto Microsoft in tribunale per l’acquisizione Activision Blizzard King. In quegli stessi documenti si riporta per esempio come ad aprile 2022 ci fossero 11.7 milioni di abbonati al Live Gold e che nel momento in cui il servizio è entrato a far parte del Game Pass la cifra è effettivamente passata a un totale di 34 milioni circa, calcolando il declino fisiologico che i servizi in abbonamento periodicamente vedono.

Per quanto i numeri di Pachter possano non essere corretti, la discussione che si è aperta sul social che appartiene ad Elon Musk risulta abbastanza interessante per avere un po’ il polso della situazione di quello che la rete pensa del Game Pass. L’idea che si possa arrivare a 200 milioni in dieci anni, per esempio, viene scartata da tutti portando l’esempio di come, nel campo dell’intrattenimento passivo, neanche Disney Plus, con i suoi 100 milioni circa, sia riuscita ad arrivare alle vette raggiunte da Netflix che viaggia a 260 milioni di abbonati. Come sarebbe possibile raggiungere il doppio di Disney Plus con i soli videogiochi?

Impostazioni privacy