Xbox Italia ha scelto il gioco più casual in assoluto come copertina dei giochi in evidenza

La K di ABK si è fatta sentire e vedere finalmente: sulla home di Xbox Italia campeggia il gioco casual per eccellenza.

Facciamo un piccolo sforzo di memoria, tornando indietro con la mente al momento in cui Microsoft aveva annunciato l’intenzione di acquistare Activision Blizzard.

candy crush in home page xbox ed è subito polemica
Che ci fanno le caramelle in home page? (foto Xbox) – games.it

Dobbiamo riconoscere che ci siamo forse spesso dimenticati che in realtà quello che Microsoft stava acquistando non era solo Activision insieme a Blizzard ma il colosso a tre teste Activision Blizzard King.

A ricordarci che la K esiste e gioca alla pari quello che è stato scelto come gioco copertina in questi giorni dal sito Xbox Italia. Le caramelle più famose del pianeta in bella mostra come qualunque altro videogioco per console.

L’home page Xbox Italia omaggia King

Di certo, soprattutto a quei fan per cui le console sono una forma di religione laica, vedere nell’home page di Xbox Italia l’enorme caramella di Candy Crush potrebbe sembrare fuori luogo. Ma è il caso invece di non stupirsi più di tanto. L’accordo faraonico che ha portato Activision Blizzard King a far parte ufficialmente della famiglia Microsoft si regge infatti non solo su quello che Activision e Blizzard possono portare ma anche su tutta la conoscenza e la posizione dominante nel mercato dei prodotti per smartphone di King, signora incontrastata dei giochi con le palline da accopiare.

candy crush gioco del momento per xbox italia
Candy Crush nell’olimpo dei videogiochi (foto Xbox) – games.it

Per mostrare forse come tutti i giochi siano visti allo stesso modo, nella home page di Xbox Italia è stato per questo inserito uno splash screen con una enorme caramella e il link per scoprire tutta la saga. Candy Crush, infatti, negli anni si è declinato in diversi capitoli e ognuno di questi capitoli è disponibile sul Google Play Store, sullo App Store e come app disponibile all’interno dello Store Microsoft. Non ci sono annunci all’orizzonte ma è molto probabile che per Microsoft sia questo anche un modo per mostrare a tutti come le questioni legali si siano oggettivamente concluse e si possa ora parlare di tutto ciò che è stato acquistato.

Anche perché, pur nella sua assoluta e totale semplicità, Candy Crush è uno dei prodotti che in termini di fatturato è considerato di punta nel panorama globale delle società possedute da Microsoft. Il fatto che si tratti di un semplice puzzle game da cellulare non deve farci storcere il naso come se fosse invece qualcosa di cui vergognarsi. Il mondo dei videogiochi, infatti, troppo spesso vive di critiche che polarizzano la discussione. Non tutti hanno a disposizione una console con cui giocare o denaro da spendere per acquistare titoli o abbonamenti di vario tipo e se esiste qualcosa di semplice, per passare il tempo, anche questo deve essere considerato videogioco. Un videogioco semplice ma pur sempre un videogioco. E come fa notare qualcuno online, non è neanche tra i peggiori che esistano. Se proprio dovessimo accanirci sarebbe invece il caso di accanirsi su quei titoli prodotti da developer e spinti da publisher che sanno di avere per le mani poco più che vaporware e puntano solo al portafoglio.

Impostazioni privacy