Games.it » Sony » Playstation » Ps Vita » Recensioni » Soul Sacrifice Delta - Recensione

Soul Sacrifice Delta - Recensione

Abbiamo provato Soul Sacrifice Delta per PlayStation Vita, ecco il nostro giudizio.

23 maggio 2014 - di Redazione Games
  • Piattaforma: PlayStation Vita
  • Genere: Azione
  • Sviluppatore: Comcept
  • Distributore: Sony Computer Entertainment
  • Numero giocatori: Single Player
  • Età consigliata: 16+
  • Prezzo:
  • Data di uscita: 19/05/2014

Voto della redazione

8.0

Voto dei lettori

L’inquietante e misteriosa storia narrata nelle pagine di Librom si arricchisce di nuovi scenari, personaggi, incantesimi, combo letali e missioni fantasma per offrire al giocatore una versione potenziata di Soul Sacrifice, titolo nato dalla collaborazione di Marvelous Entertainment e SCE Japan Studio. Siete pronti a rilanciarvi nei ricordi del vostro carceriere per scoprirne i segreti e conquistare con le vostre abilità di mago la tanto agognata libertà?

UNA NUOVA SCELTA CHIAMATA “FATO"

soul-sacrifice-ppgrande_2

Soul Sacrfice ha ormai maturato un anno di vita sul mercato ed è stato reso disponibile gratuitamente per gli utenti PSN Plus qualche tempo fa. Si tratta di un Action RPG di discreto successo che ha offerto ai giocatori di PS Vita un’esperienza di gioco densa di fascino e mistero. Divertente grazie all’irriverente presenza di Librom, nostro unico compagno di prigionia nonché diario in cui sono custoditi i segreti per apprendere le arti magiche indispensabili per battere il nostro aguzzino: Magusar. L’avventura inizia presso il campo di prigionia del temibile mago, dove un prigioniero dimostra di possedere dei poteri magici e grazie a questi ultimi elimina due guardie. Egli successivamente viene ucciso dallo stesso Magusar lasciando incustodito il Librom. Attraverso le sue pagine il protagonista potrà rivivere una storia appartenuta ad un passato lontano e apprendere i segreti sulle arti magiche. Tutto ciò è necessario per poter affrontare successivamente lo stregone e riconquistare la libertà. La struttura di gioco di Soul Sacrifice Delta rimane fedele all’originale proponendo al giocatore una campagna, affrontabile in singolo o in coop, durante la quale il protagonista rivivrà alcuni momenti salienti della vita di Magusar, e potrà imparare ad utilizzare gli incantesimi per incrementare il proprio potere. L’elemento cardine su cui si basa il gioco è la scelta che il giocatore dovrà compiere tra la possibilità di salvare il nemico che ha appena sconfitto o sacrificarlo, ottenendo rispettivamente un incremento del livello energetico di vita o di potere magico. La narrazione, volutamente frammentata attraverso ricordi e flashback, lascia un ampio margine di interpretazione al giocatore ed è propria questa sua peculiarità a permettere l’aggiunta di numerosi elementi nella nuova versione del gioco tra cui personaggi e missioni fantasma. Per cominciare, a fianco alle fazioni Avalon e Sanctuarium è stata aggiunta la fazione Grimm, che si rispecchia in una terza possibilità di scelta al termine di un combattimento, ovvero l’opzione “fato”. Scegliendo questa terza via, più neutrale rispetto alle opzioni “salva” o “sacrifica”, il giocatore lascerà che sia il destino a decidere le sorti del nemico sconfitto e riceverà un bonus causale. L’opzione fato costituisce quindi il terzo vertice del triangolo che rappresenta la riflessione sulla salvezza della propria anima. Scegliendo tuttavia l’opzione in linea con la fazione di appartenenza, le offerte utilizzate durante il combattimento verranno rinnovate permettendoci di riacquisire il potere magico. Questa terza fazione possiede naturalmente una sua storia, un suo albero genealogico e include una nuova serie di mostri legati al tema delle fiabe. Durante la campagna potremo dunque trovarci a combattere contro delle versioni decisamente inquietanti di Cappuccetto Rosso, Cenerentola, Biancaneve e i sette nani in alcune piacevoli riletture delle favole dei fratelli Grimm.

soulsacrifice

STESSE MECCANICHE, NUOVE FEATURES

Anche il sistema di combattimento non ha subito sostanziali rinnovamenti e presenta ancora i difetti della versione precedente, fra cui spiccano senza dubbio la lentezza delle animazioni che espongono il protagonista agli attacchi dei nemici e un sistema di gestione delle offerte per gli incantesimi non proprio immediato, oltre ad una certa ripetitività di fondo. Una serie di features aggiuntive riesce tuttavia ad offrire nuove possibilità al giocatore e ad incrementarne il coinvolgimento durante gli scontri rendendoli un po’ meno rigidi. La novità più interessante sotto questo aspetto sono le nuove combo introdotte in Soul Sacrifice Delta, che permettono di infliggere maggiori danni agli avversari o di evitare di essere feriti con troppa facilità. Una di queste ad esempio coinvolge la Piuma di Falco (che trasforma la schivata con capriola in teletrasporto). Essa può essere utilizzata congiuntamente con qualsiasi arma e l’attacco eseguito dopo la schivata risulterà immediato. Un’altra novità interessante riguarda le location di combattimento che presenteranno diversi nuovi ostacoli che contribuiranno a rendere più difficile la sfida. Fra questi ritroviamo ad esempio le raffiche di vento che rallentano i movimenti. Altri ostacoli potranno essere invece sfruttati a nostro vantaggio, come certe piattaforme che si sollevano dal terreno in maniera permanente costituendo un livello più elevato dal quale potremo scagliare degli attacchi. Anche i boss tuttavia potranno trarre benefici da alcuni elementi presenti negli stage, ad esempio una particolare pianta di fagioli magici che cresce nel terreno può essere utilizzata dai nemici per ripristinare la loro salute. Gli ambienti subiranno inoltre delle variazioni di tipo climatico che influenzano il potere magico degli elementi a nostra disposizione. Ad esempio uno stage infuocato che presenta alcuni pilastri di fuoco emergenti può influenzare la potenza degli incantesimi legati a questo elemento.
 
LIBROM SI ARRICCHISCE DI NUOVE PAGINE

soul-sacrifice

Per quanto riguarda l’interfaccia grafica, sono state aggiunte alcune sezioni alle pagine del Librom, tra cui la bottega di Carnatux dove è possibile acquistare nuovi oggetti per la personalizzazione e patti, e ascoltare le dicerie tra gli stregoni. La sezione di personalizzazione del personaggio è stata ampliata con decine di varianti per i tratti e numerosi abiti particolari mentre le pagine dedicate alle offerte e gli incantesimi presentano tutte le informazioni necessarie per conoscere a fondo gli elementi disponibili. Anche la schermata dedicata al braccio è stata modificata permettendo una maggiore libertà nella personalizzazione quando due sigilli vengono applicati insieme. In generale il comparto tecnico del titolo è stato lievemente ritoccato migliorando la qualità di alcune texture e il frame rate reso più stabile, tuttavia trattandosi di una corposa espansione del titolo originale non assistiamo ad un netto miglioramento e alcuni ambienti risultano ancora un po’ spogli. Ultima novità ma non meno importante riguarda le partite multigiocatore. Quando si viene sacrificati si muore e si diventa ancora un fantasma, tuttavia in Soul Sacrifice Delta potremo intervenire toccando gli altri giocatori per indebolirne le difese o incrementare il potere degli altri compagni vivi. Potremo inoltre servirci delle offerte per distrarre i boss o cederle ai giocatori in vita.

CONCLUSIONE

Soul Sacrifice Delta costituisce una grandissima espansione che ben si integra con la storia originale del titolo e che con le novità introdotte soprattutto in merito alle scelte e i nuovi personaggi della fazione Grimm, saprà intrattenere ancora i giocatori appassionati mentre per i neofiti rappresenta l’occasione ideale per avvicinarsi al gioco nella sua completezza. Sfortunatamente non sono stati limati alcuni difetti di cui il titolo soffriva e che gli impedivano di raggiungere la perfezione, inoltre la versione potenziata è disponibile per gli utenti solo attraverso il PlayStation Store al prezzo di 29 euro. Consigliatissimo quindi per chi non ha mai giocato al titolo o ha approfittato dell’offerta del PSN Plus, un po’ meno vantaggioso per chi ha già precedentemente acquistato Soul Sacrifice nella sua versione originale.