Il sito non è più aggiornato dal 1 Gennaio 2018
Games.it » Sony » Ps4 » Recensioni » Wolfenstein 2 The New Colossus - Recensione

Wolfenstein 2 The New Colossus - Recensione

L'arma definitiva

27 ottobre 2017 - di Redazione Games
  • Piattaforma: PS4, PC, Xbox One
  • Genere: Sparatutto
  • Sviluppatore: Machine Games
  • Distributore: Bethesda Games
  • Numero giocatori: 1
  • Età consigliata: 18+
  • Prezzo: 69,99 euro
  • Data di uscita: 27 ottobre 2017

Voto della redazione

8,5

Voto dei lettori

Articolo a cura di Pietro Gualano 

Wolfenstein 2 The New Colossus è un gioco con un nome decisamente pesante, uno di quei titoli che non può passare inosservato e che, indubbiamente, riesce ad attirare l'attenzione degli appassionati di FPS. Il primo capitolo della nuova trilogia legata al franchise, The New Order, era piuttosto solido quindi le aspettative che circondano questo sequel diretto sono assolutamente giustificate e comprensibili. L'hype però, si sa, è un'arma a doppio taglio che può portare i fan a giudicare con eccessiva severità piccoli difetti e, di conseguenza, è un rischio di cui gli sviluppatori devono prendersi carico. 

Quando abbiamo preso per la prima volta in mano Wolfenstein 2 The New Colossus ci aspettavamo un gioco esplosivo, veloce, potente e arrogante al punto giusto... Un titolo in grado di proporre le caratteristiche classiche della serie senza perdere quella vena ironica che ha sempre caratterizzato il franchise. Il gioco ha soddisfatto le nostre aspettative? Imbracciate i vostri mitra e preparatevi, è il momento di scoprirlo insieme!


Un mondo alla rovescia

Wolfenstein 2 The New Colossus è un sequel diretto di The New Order e, di conseguenza, è ambientato in una realtà alternativa in cui i nazisti sono riusciti a trionfare nella seconda guerra mondiale. Non intendiamo fare spoiler per evitare di rovinare questo gioco (o il predecessore) a qualcuno, ma possiamo dire che la vicenda riparte dal punto in cui si era interrotta e che il protagonista è sempre il buon vecchio Terror-Billy. La storia, come da tradizione, è stata curata molto dal team di sviluppo e sebbene non sia l'aspetto più riuscito del gioco riesce comunque a coinvolgere ed emozionare. Naturalmente molte cose non si capiscono non avendo mai preso per le mani The New Order, quindi vi consigliamo caldamente di recuperarvi il primo capitolo della trilogia prima di lanciarvi su Wolfenstein 2 The New Colossus.

La storia raccontata nel titolo ci ha convinti principalmente per due ragioni: i personaggi e l'atmosfera complessiva. Protagonisti e non, alleati o nemici, sono stati caratterizzati bene e riescono a rimanere nel cuore del giocatore anche dopo aver terminato l'avventura. Lo stile narrativo è duro, crudo, spietato ma al tempo stesso anche divertente e ironico a tratti... Lo spirito della serie è sempre quello, e questo è indubbiamente un grosso punto a favore. I colpi di scena non mancano, il gioco abbonda di sequenze esplosive e ricche di azione in cui il giocatore deve agire molto rapidamente. 

Anche la longevità a parer nostro è apprezzabile: per completare la campagna a un livello medio/alto ci vogliono circa 10 ore, un tempo sicuramente adeguato considerando il genere di appartenenza. Dopo aver visto i titoli di coda, inoltre, i giocatori hanno anche la possibilità di tornare sui propri passi per affrontare nuove sfide e per recuperare i vari collezionabili preparati dagli sviluppatori. Le quest, principali o secondarie che siano, sono tutte avvincenti e non abbiamo avvertito una particolare sensazione di ripetitività completandole una dopo l'altra.

L'unico aspetto che non ci ha convinti al 100% della storia è il ritmo: nelle fasi iniziali la trama stenta un po' a decollare e questo sicuramente potrebbe scoraggiare i giocatori un po' più frettolosi. Il nostro consiglio naturalmente è di tenere duro perchè ne vale assolutamente la pena, dopo qualche tempo le vicende raccontate riescono a tenere il giocatore incollato allo schermo e con il dito pronto sul grilletto.

Vedi le foto: Wolfenstein 2: The New Colossus

Un mare di proiettili

Wolfenstein 2 The New Colossus è sostanzialmente un fps in prima persona vecchia scuola, un gioco veloce e frenetico in cui i nemici sono pronti veramente a tutto per farvi la pelle. Il livello di sfida è alto grazie ai numerosi parametri che permettono al giocatore di impostare la difficoltà perfetta per lui, ma non aspettatevi sensibili miglioramenti all'IA nemica e alleata... Il gioco, da questo punto di vista, non è proprio eccellente e presta il fianco a diverse critiche. Gli avversari con cui abbiamo fatto i conti non si sono mai comportati come dei pazzi suicidi, sia chiaro, ma non hanno nemmeno mai cercato di eseguire manovre particolarmente elaborate o di provare qualcosa di diverso da un accerchiamento. Non ci vuole molto a capire il modo migliore per abbattere un nemico, le strategie di base sono sempre le stesse e avremmo gradito una varietà maggiore in questo senso. Fortunatamente gli sviluppatori hanno proposto anche in questo nuovo Wolfenstein 2 The New Colossus i nemici più caratteristici e intriganti di The New Order, affrontarli nuovamente è stato un piacevole tuffo nel passato e siamo convinti che i fan apprezzeranno. 

Passando all'arsenale a nostra disposizione non ci possiamo decisamente lamentare. Il buon Terror-billy può usare armi molto varie tra loro, con differenze marcate in termini di rateo, portata, potenza e ampiezza del caricatore. Quasi tutte possono essere utilizzate in coppia (una a sinistra e una destra) e fortunatamente è anche possibile combattere i nemici con un mix di più armi. Naturalmente in questi casi la precisione ne risente molto, ma è una vera e propria goduria scatenare la potenza di enormi mitra contro nemici agguerriti... Wolfenstein 2 The New Colossus riesce a regalare il meglio proprio in queste fasi, quando l'azione prende il sopravvento e il giocatore deve distruggere tutto ciò che gli capita a tiro. Il gioco è tamarro al punto giusto, entrare in una stanza a mitra spianati sfondando la porta è sempre piacevole e siamo convinti che i fan del franchise apprezzeranno. Volendo, comunque, è anche possibile affrontare il gioco in maniera molto più stealth anche se a parer nostro agendo in questo modo il titolo viene un po' penalizzato... Sono gusti, ne siamo consapevoli, ma se dovessimo consigliarvi un approccio vi indirizzeremmo verso quello più esplosivo. 

Le varie bocche da fuoco di cui abbiamo parlato finora possono essere potenziate e migliorate nel corso dell'avventura, mentre il personaggio viene potenziato "automaticamente" in base alle azioni compiute dal giocatore. Affrontando Wolfenstein 2 The New Colossus in maniera stealth, per esempio, otterrete abilità particolarmente utili per passare inosservati e agire silenziosamente. Il sistema, già visto e testato in altri giochi Bethesda, funziona alla grande e permette al giocatore di creare la propria build in maniera assolutamente coerente al suo stile di gioco. 

Vedi le foto: Wolfenstein 2: The New Colossus

Dura realtà

Tecnicamente parlando Wolfenstein 2 The New Colossus è un titolo valido. Nella versione PS4 da noi testata non abbiamo notato problemi particolarmente gravi, anche se qualche volta la fluidità complessiva cala vistosamente. Abbiamo apprezzato moltissimo il lavoro fatto con la luce, l'illuminazione riesce a rendere giusitizia allo splendido mondo di gioco creato per l'occasione daglio sviluppatori: i colori freddi sono perfetti per descrivere la dittatura nazista e offrono al giocatore un crudo realismo nelle scene più sanguinose. Anche le mappe ci hanno convinti, gli ambienti di gioco sono ricchi di dettagli e chicche per gli appassionati anche se in alcune fasi forse sono un po' troppo lineari. Dal punto di vista artistico il lavoro svolto è eccellente, spesso è il mondo di gioco stesso che, senza parlare, riesce a trasmettere sensazioni di oppressione e disperazione.

Tornando a un discorso prettamente tecnico nel corso della nostra prova abbiamo anche notato qualche texture poco curata, qualche piccolo problema con le hit box di alcuni nemici e una sincronizzazione audio non perfetta. Per il resto il gioco funziona alla grande, il feeling con le armi è ottimo e gli effetti audio sono da dieci e lode. Anche le musiche sono perfette per l'occasione, hanno uno stile decisamente particolare e crediamo ci rimarranno in testa molto a lungo. 

Vedi le foto: Wolfenstein 2: The New Colossus

Conclusione

Wolfenstein 2 The New Colossus è un ottimo gioco, un degno erede di The New Order. La storia è solida, il gameplay funziona, la longevità è convincente e tencnicamente non ci sono problemi particolarmente gravi. Peccato per un'IA nemica e alleata non sorprendente, per un ritmo nella narrazione non perfetto e per i leggeri cali di fps nelle fasi più movimentate, avessero corretto questi aspetti avremmo avuto per le mani un piccolo capolavoro. Il gioco è sicuramente consigliato a tutti, ma come abbiamo detto poco sopra vi invitiamo a recuperare il capitolo precedente della serie per riuscire ad apprezzare al meglio la storia preparata dagli sviluppatori... Il mondo ha bisogno di un eroe in grado di liberarlo dalla tirannia nazista, vi assicuriamo che è un'avventura degna di essere vissuta.